domenica 25 agosto 2019
fiat500vintage2

La 500 da fashion blogger: bella (se va)

Si chiama Vintage ’57 ed è una 500 retrò. Anzi, ancora più retrò della 500 normale, che già è abbastanza retrò. Fiat lancia un Cinquino che richiama il modello degli anni Cinquanta con una serie di dettagli. Il primo è nelle ruote: bellissimo set di cerchi pieni che richiamano quelli della prima storica edizione. E poi il colore azzurro pastello, il tetto bianco, gli interni Poltrona Frau in pelle invecchiata, i loghi storici, gli inserti cromati. Un piccolo capolavoro di stile che farà girare la testa ai fashion blogger.
Però noi asini da corsa, concreti al limite del rozzo, ci aspettiamo anche una macchina che funzioni. Lo scrivente somaro ha un’esperienza con una 500 1.3 diesel multjet durata sei mesi, durante i quali al Cinquino in questione è stato cambiato un semiasse e una turbina (tralasciando il richiamo al servosterzo). Di certo sarà nata male (anche se in famiglia un’altra Cinquecento, benzina e cabrio, non è stata proprio esente da problemi). Ma forse Fiat, in generale, deve fare ancora un po’ di strada in termini di qualità, se davvero vuole competere – ad esempio – con una Mini.
Perché parliamoci chiaro, non è che la 500 proprio venga regalata: questa Vintage – bella, per carità – però parte da 16.500 euro, per una motorizzazione 1.2 benzina spompa (69 cv) e una dotazione completa. Per il diesel ne servono quasi 19mila.
In altre parole: nulla da dire sullo stile Fiat (solo ed esclusivamente per la Cinquecento, sugli altri modelli è un altro discorso), ma sarebbe quasi il caso spostare qualche soldino dal reparto design al reparto controllo qualità.

Hi-ho.

Lascia un commento