lunedì 11 dicembre 2017
aston_martin

Caro Guy, mo so’ cazzi acidi

Caro Guy,
come direbbe Razi, “te lo dico da amico: la prossima volta, fatti li cazzi tua!”.
Guy Martin, pilota britannico esperto di road racing, pazzo come tutti quelli che corrono il TT, è nei guai. E’ indagato dalla polizia dell’Isola di Man per eccesso di velocità: sarebbe passato con un’Aston Martin Vanquish Carbon Edition a 290 km/h sul rettilineo di Sulby, dove il limite è 64 km/h (40 mph). E il bello è che la polizia non se ne sarebbe mai accorta, se il fessacchiotto inglese l’avesse scritto sulla rubrica Driving del Sunday Times.
Caro Guy, so’ cazzi acidi. E parlo a ragion veduta: nel 2012 sono andato in moto a vedere il Tourist Trophy. Esattamente dal rettilineo di Sulby passavo a poco più di 70 km/h e mi son preso 250 euro di multa, da pagare direttamente nella corte di giustizia dell’isola.
Caro Guy, tu queste cose non le sai perché da Sulby in moto ci passi a più di 300 all’ora (tanto di cappello…), ma ti posso assicurare che i poliziotti dell’Isola di Man sono a dir poco…incistati.

Hi-ho.

Lascia un commento