lunedì 11 dicembre 2017
Andrea Iannone (da andreaiannone.com)
Andrea Iannone (da andreaiannone.com)

Le Mans: and the winner is… il Devasto di Vasto!

MotoGp, gara di Le Mans: il traguardo l’ha tagliato per primo Jorge Lorenzo. Gara perfetta, nulla da dire, bla bla bla.
Ma il vero vincitore è il Devasto di Vasto: Andrea Iannone. Un pilota che, in quanto a genuina somaraggine, non è secondo a nessuno. Uno di quelli che ti da’ l’idea che se esci e fai serata con lui torni con gli addominali che ti fan male per quanto ridi. Uno che nella biografia ufficiale sul sito personale – andreaiannone.com – scrive: “Mi piace l’Audi RS6 che guido, una potenza. Mi piace il rumore che fa quando scalo sembrano petardi“. Insomma, uno al quale dovremmo dare la gold membership di DonkeyMotor, perché è l’asino da corsa per eccellenza.
Ebbene, Iannone secondo me è il vero vincitore per lo spettacolo che ha offerto con Marquez negli ultimi 5 giri: lui era a pezzi con la spalla, Marquez stava risalendo. “Ora Marquez se lo mangia”, ho pensato. E invece no. Iannone, incistito a bestia, ha risposto per almeno due giri a ogni sorpasso di Marquez. Dentro e fuori. Marquez staccava forte? E Iannone spalancava il gas un metro prima, aggrappandosi al manubrio di quel siluro rosso e bianco che è la Ducati GP15. E dentro di me dicevo: “Occhio Marquez, che se fai il bullo con Iannone-va-a-cannone finisce come con Valentino in Argentina: ti prendi una carenata e torni ai box mesto”. E invece Marquez è stato furbo e veloce, è riuscito a chiudere davanti a Iannone. Il quale, ricordo, aveva una spalla dolorante, a fine gara era talmente esausto da non riuscire quasi a togliersi il casco. Ricordava lo stoico Capirossi. E magari, senza quell’handicap alla spalla, forse…. ma va bene così. Lo spettacolo è stato entusiasmante. Bravo Iannone.

Hi-ho!

Lascia un commento