sabato 31 ottobre 2020

Un giro di pista sul Circuito Internazionale FVG

tracciato-precenicco

La prossima gara è sul Circuito Internazionale del Friuli Venezia Giulia, anche conosciuto come Circuito Valle Hierschel, è a Precenicco, in provincia di Udine, a due passi dalla località turistica di Lignano Sabbiadoro. Non è una pista molto tecnica ma serve una buona scorrevolezza del telaio e un buon motore agli alti regimi. Marco ci porta a fare un giro virtuale del tracciato:

Il muretto box costeggia il rettilineo di partenza sul quale si arriva lanciati da una curva a 90 gradi da percorrere in pieno facendo attenzione a non perdere scorrevolezza, per non pagare in termini di  velocitá sul rettilineo. Dopo il traguardo anche la curva 1, una piega a destra, si dovrebbe percorre in pieno anche col nuovo e più performante Rok Gp aiutati dal nuovo disegno del tracciato.
Nemmeno il tempo di alzare lo sguardo e si é alla prima frenata importante del tracciato: la curva 2 é un tornante a destra, il minimo banking perdona qualche imprecisione in frenata,aiuta sicuramente nei sorpassi ma soprattutto è una libidine assoluta!!
La curva 2 immette su un breve rettilineo al termine del quale troviamo la curva 3, un altro tornante, questa volta a sinistra, dove é comunque possibile il sorpasso.
Usciti dalla curva 3, cercando di non andare troppo sul cordolo di destra, un brevissimo rettilineo immette in una lunga curva a destra (4), da fare in pieno, che immette sul lungo rettilineo opposto alla struttura dei box.
Un “reminder” in vista della gara…ricordiamoci che alla curva 4 non (capito, NON) si supera, provare significherebbe solo buttare via la gara e qualche soldino di materiale!
Il lungo rettilineo ci porta alla seconda frenata importante del tracciato friulano: la curva 5 é un tornantino stretto a destra dal quale é importante uscire molto bene e molto “puliti” perché le due successive curve a sinistra  di 90 gradi (6) e (7) sono velocissime e da raccordare come fossero un’unica curva: la seconda in particolare è molto tecnica, chiude all’improvviso e sbagliarne l’impostazione significa trovarsi sull’erba a quasi 90km/h… Anche qui, é importante ricordarsi che É IMPOSSIBILE SORPASSARE! Impossibile…diciamo meglio, sconsigliato!!
La curva 7 immette nell’ultimo tratto di pista, quello forse più guidato… frenata abbastanza forte per impostare le curve 8 e 9, anche queste come fossero una sola: nella prima si puó osare po’, da asini insomma, perché l’importante è stare vicini al cordolo nella seconda per far scorrere il kart e affrontare puliti il tornante 10.
Siamo quasi al termine del giro, altro rettilineo, colpo di freni ad impostare la prima destra a 90 gradi (11) sotto gli occhi dei meccanici e poi senza più nemmeno sfiorare il volante la curva 12 ci immette sul rettilineo dove andiamo ad accarezzare il muretto dei box per sfruttare tutta la pista.

avatar_marco

 

@marcokgp

Lascia un commento